Tags

Related Posts

Share This

Principessa Artista

Visita guidata al Museo Napoleonico alla scoperta degli intensi
legami tra la famiglia Bonaparte e Roma

Nel 1927 il conte Giuseppe Primoli (1851-1927), figlio del conte Pietro Primoli e della principessa Carlotta Bonaparte, donò alla città di Roma la sua importante collezione di opere d’arte, cimeli napoleonici, memorie familiari, racchiusa nelle sale del pianterreno del suo palazzo che ora ospita il Museo Napoleonico di Roma.

La visita guidata a questo gioiello, relativamente ancora poco noto, rispetterà il volere del Conte Primoli che alimentò la sua collezione, dove era confluita in parte quella del fratello Luigi (1858-1925), non tanto dal desiderio di offrire una testimonianza dei fasti imperiali quanto piuttosto dalla volontà di documentare gli intensi rapporti che legarono i Bonaparte a Roma.

Questi legami furono stabiliti con la forza delle armi nel 1808, in seguito all’occupazione francese di Roma. La città diventò nel 1811 “città libera ed imperiale”, destinata ad essere governata dal figlio di Napoleone al quale fu conferito, già prima della nascita, il titolo di Re di Roma.

Dopo la caduta dell’Impero, quasi tutti i componenti della famiglia Bonaparte chiesero asilo a papa Pio VII e si stabilirono a Roma. Charlotte Bonaparte nasce nel 1802 in piena epoca napoleonica ma vive l’adolescenza e la maturità in un contesto storico totalmente mutato ovvero nell’età della Restaurazione.

In esilio a Roma, Charlotte condividerà le problematiche italiane sia dal punto di vista politico, il marito si assocerà alla carboneria, sia da quello linguistico con la “questione della lingua” in primo piano nelle tematiche del gabinetto di Viesseux.

La figura di Charlotte incarna la donna moderna colta, capace di intervenire sulle questioni politiche e culturali e dotata addirittura di senso estetico in quanto artista ella stessa.

DOMENICA 11 MARZO | ORE 12:00
LA PRINCIPESSA ARTISTA
Visita guidata al Museo Napolenico
Via Zanardelli 1 – Roma
Ingresso libero – Prenotazione obbligatoria

Prenota ora