Amore-Amour Mar17

Tags

Related Posts

Share This

Amore-Amour

L’appuntamento al Farnese, tra i più antichi di Roma, da sempre punto di riferimento per gli appassionati del cinema di qualità

Il cinema tra Italia e Francia attraverso l’incontro con i registi: Roberto Posse presenterà i primi due corti della sua trilogia dei sogni , “Sogni… in una notte d’estate” e “Sogni… dell’amore” interpretati tra gli altri da Anna Mazzamauro e Greg, mentre la regista francese Dominique Valentin presenterà “Lettre à ma Fille” il suo cortometraggio magistralmente interpretato dalla celebre attrice Judith Magre, prodotto da Fred Bellaïche – “House on Fire“.

Interprete tra l’altro al Théâtre du Soleil di Ariane Mnouchkine nello straordinario spettacolo “L’Age d’or”, ospitato anche in Italia al Piccolo Teatro di Milano e alla Biennale di Venezia, Dominique Valentin debutta dietro la macchina da presa dopo una lunga esperienza come attrice e regista nei più importanti teatri europei, mentre Magre, la protagonista del cortometraggio che sarà proiettato sabato 17 marzo al Cinema Farnese, tra i tanti riconoscimenti, ha ricevuto due volte il Premio Molière come migliore attrice. La fotografia del cortometraggio è di Laurent Brunet, già vincitore di un Premio César.

Laureato in architettura, Roberto Posse si diploma all’Accademia del Teatro Stabile della sua città, Torino. Il suo debutto teatrale avviene negli anni ‘70 con il “Peer Gynt “di Ibsen, diretto da Aldo Trionfo, regista che con Visconti, Strehler, Ronconi e Cobelli è considerato uno dei massimi registi del teatro italiano del ‘900 che con il suo lavoro ha influenzato molti gruppi avanguardistici nati in quegli anni. Questa formazione ha caratterizzato le sue scelte indirizzandolo a cercare strade alternative libere dalla ricerca di una carriera non convenzionale. L’approdo in televisione nel ruolo di protagonista della commedia inglese “Patatine di contorno” di Arnold Wesker , mentre nel cinema esordisce con il film “Noa Noa”, una produzione internazionale girata a Santo Domingo, a cui seguono vari film commerciali fino al primo ruolo importante nel film di Alberto BevilacquaLe Rose di Danzica”, in cui interpreta il ruolo conflittuale e impegnativo di Herbert Von Leder. Alla fine degli anni ottanta con lo spettacolo “Il lupo della steppa” tratto dal romanzo di Herman Hesse, con la regia di Teresa Pedroni, oltre a recitare come protagonista il ruolo di Harry Haller , realizza anche le scene e i costumi dello spettacolo. Al Cinema Farnese l’eclettico regista presenterà i primi due corti della sua trilogia sul sogno.

Ad ospitare l’evento della IX Settimana francese il Cinema Farnese in piazza Campo de’ Fiori, tra i più antichi di Roma, da sempre punto di riferimento per gli appassionati del cinema di qualità. Già negli anni ’30 in questa sala venivano presentati spettacoli teatrali prima che cinematografici. È qui infatti che grandi attori, quali Aldo Fabrizi, Renato Rascel, Macario, Wanda Osiris e tanti altri, venivano a presentare le loro pieces.

E non a caso, c’è la volontà da parte degli attuali gestori Serena Ciavarella e Fabio Amadei, di riconoscere alla sala la sua “vecchia” connotazione: rappresentare cioè opere teatrali oltre al cinema di prima visione e alle rassegne d’essai.

Ripercorrendo la storia di questa sala, i momenti culturalmente più vivaci e “caldi” furono quelli a cavallo della cosiddetta contestazione giovanile (fine ’60 e tutti i ’70), con il pubblico del Farnese costituito principalmente da studenti e intellettuali. Era questo, infatti, il luogo di riferimento del Movimento Studentesco romano, con la piazza punto di ritrovo di numerosi artisti,  la sera era infatti facile incontrare da Moravia a Pasolini a Guttuso.

Nel 1971 al Farnese è legata una famosa retrospettiva dei film di Totò, un omaggio che riproponeva le migliori pellicole del grande attore e che permise al Farnese di partecipare tra i primi a quella “rivalutazione artistica” intorno alla figura del grande istrione spesso poco considerato dalla critica e censurato dall’intellighenzia.

Questo storico cinema ospitò la presentazione della prima romana del film-musical “The Rocky Horror Picture Show” e per aver ottenuto il prestigioso “Biglietto d’Oro” per la maggior tenitura di un film: “Nuovo Cinema Paradiso”, ben 14 mesi continuativi in sala.

 

SABATO 17 MARZO 2018 | ORE 16.30
AMORE-AMOUR
Court métrage entre Rome et Paris
Roberto Posse & Dominique Valentin
CINEMA FARNESE
Piazza Campo de’ Fiori 54
Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti
La prenotazione è gradita ma non obbligatoria

Prenota ora